Agesci nazionale Agesci Sicilia Zona dello Stretto
Branca L/C
Branca E/G
Branche R/S
Capi
Protezione Civile
 
ZONA DELLO STRETTO
Home
Comitato ed Incarichi
Gruppi
Eventi
Documenti
Rassegna Stampa
Villetta B.P. 
News in Pdf 
 
BRANCHE
Branca L/C
Branca E/G
Branca R/S
 
ALTRO
Campi formazione
Protezione Civile
Pace
Non violenza
Solidarietà
Arcidiocesi
 
MASCI
Comunità
 
CALENDARIO EVENTI
 
LINK
AGESCI.org - Sito nazionale
Campo Regionale 2012
Rivendita scout Cooperativa La Nuova Zagara
MASCI Sicilia
Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
Dipartimento della Protezione Civile
Progetto Baobab
Forum del Terzo Settore
Siti Cattolici Italiani
Centro Servizi per il Volontariato
Rete Lilliput - Per un'economia di giustizia
TuttoScout - Gli Scout in Italia
Portale del Progetto OpenScout
 
CONTATORE ACCESSI
740131
 
24 Febbraio 2007

Verbale Consiglio di Zona del 17 Febbraio 2007

 Verbale Consiglio di Zona del 17 Febbraio 2007

Sabato 17 Febbraio 2007 presso l'Istituto dei Padri Oblati del Villaggio Gesso - Messina si è svolto il Consiglio di Zona dell'A.G.E.S.C.I. - Zona dello Stretto.

Erano presenti:
i Responsabili di Zona Nunzio Turiaco e Michela Trevisan,
i Membri di Comitato Giuseppe Barrile e Marco Grassi,
il Tesoriere Natale di Bartolo,
l'Incaricato alla Branca L/C Alberto Mannello,
l'Incaricato alla Branca E/G Andrea Mazzù,
l'Incaricato alla Branca R/S Franco Sorrenti,
gli Incaricati al Tirocinio Giovanni Spignolo e Cettina Zanghi,
l'Incaricato alla Stampa Nunzio De Luca,
il Web Master del Sito di Zona Fabio Cordaro,
l'Incaricato all'E.P.C. Davide Comunale,
l'Incaricato al Progetto Baobab Antonio Spignolo
e i seguenti Capi Gruppo:
per il Messina 1 Nino Corriera e Santa Schepis,
per il Messina 2 Angelo Salvo,
per il Messina 3 nessuno,
per il Messina 4 Marisa Villari,
per il Messina 6 Nicola Costantino,
per il Messina 8 nessuno,
per il Messina 9 Giusi Parisi,
per il Messina 10 Giovanni Spignolo e Michela Trevisan,
per il Messina 12 Giuseppe Barrile,
per il Messina 13 Nicola Minutoli e Sabrina Frattima,
per il Messina 14 Alfonso Gualdi e Rosetta Corrieri,
per il Ganzirri 1 Nino Mazzaglia e Cettina Zanghì,
per il Milazzo 1 Nicola Grillo,
per il Milazzo 2 Pasquale Pianese,
per il Milazzo 3 Antonio Campagna e Dora Tripolone,
per il Santa Teresa di Riva 1 Sandro Ballistro e Simona Spadaro.
Erano altresì presenti Nunzio Zagara Incaricato Regionale alla Formazione Capi, Padre Francesco dei Padri Oblati e Fortunato Trifilò del Milazzo 1.

Visto il numero legale alle ore 16.20 i Responsabili di Zona dichiarano aperto il Consiglio.
L'incontro si apre con un momento di catechesi curato da Michela e da Padre Francesco avente come tema il tempo e la fragilità dell'uomo attraverso la simbologia della clessidra e della cenere.
Alle ore 17.00 si riprende secondo il seguente ordine del giorno:

- Momento di Fo.Ca. per capi gruppo a cura della fo.ca regionale;
- Centenario;
- Istruzione dei lavori assemblea di zona;
- Bilancio pre-consuntivo e proposta di bilancio preventivo;
- Proposta di modifiche Regolamento assemblea di zona;
- Varie ed Eventuali.

- Il momento di Formazione Capi è curato dall'Incaricato Regionale alla Fo. Ca. Nunzio Zagara che attraverso la suddivisione dei presenti in tre gruppi (cervello, cuore e mani) affronta le caratteristiche che deve aver un buon capo gruppo: la conoscenza, il saper essere e il saper fare. Dalle discussioni dei tre gruppi esce fuori che il Capo Gruppo deve essere autorevole ed associativo, deve saper animare e avere il coraggio di fare delle scelte, deve conoscere il funzionamento dell'Associazione e deve essere capace di concertare a 360°. Dopo un lungo e variegato dibattito Nunzio affronta il ruolo del capo gruppo che deve essere anche: garante del metodo, formatore e rappresentante.
Alle 19.15 si passa a gli altri punti dell'ordine del giorno:
- Per il Centenario Nunzio e Michela ricordano la proposta uscita alla riunione di Comitato, allargato ai vari Incaricati, svoltasi giovedì 11 Gennaio dove si decideva di organizzare in occasione della Giornata del Pensiero delle attività gemellate per Gruppi e poi, eventualmente dopo il consenso del Consiglio di Zona, far vivere i ragazzi un momento tutti insieme in cui "investire" i partecipanti al Janboree e concludere con una Santa Messa. Questa iniziativa poi avrebbe un seguito al rientro dal Jamboree con una Apertura di Zona. Beppe Barrile esprime l'importanza e la bellezza di un evento del genere che dia il mandato ufficiale della zona a questi ragazzi che partiranno ad Agosto alla volta dell'Inghilterra. Cettina Zanghì ricorda al Consiglio che nel Progetto è stato inserito l'organizzazione di un evento per il Centenario ma il problema sta nel trovare una data compatibile. Andrea Mazzù dice che non ha senso un evento del genere fatto solo per riempire una domenica a tutti i costi. Rosetta Corrieri invece dice che sarebbe piaciuto fare un evento del genere ma ad una settimana esatta non è possibile organizzare una tale iniziativa. Nino Mazzaglia ipotizza di dare il mandato ai ragazzi all'Assemblea di Zona, ma gli altri capi presenti fanno notare che importante sarebbe di farlo davanti a tutti i ragazzi della zona. Andrea Mazzù interviene di nuovo dicendo che è da valorizzare l'aspetto del gruppo. Per questa iniziativa di domenica 25, dicono i Responsabili, erano già arrivate delle lamentele e quindi alla fine il Consiglio decide di non far nulla. Si da mandato ai vari gruppi di svolgere le proprie attività della Giornata del Pensiero possibilmente per gruppi gemellati. Faranno attiva gemellate: il Messina 1 con il Ganzirri 1 ed il Cerchio del Messina 12, il Messina 3 con il Messina 10, il Messina 4 con il Messina 14 e parte del Messina 12 e il Messina 8 con il Messina 13. Nicola Costantino propone per il 1 Agosto - l'Alba del Centenario di organizzare insieme al MASCI un evento a Capo Peloro dove fare l'issa sul Pilone e poi fare il bagno tutti insieme. La proposta di Nicola è rinviata a successivi consigli. Michela propone di realizzare in occasione del Centenario un DVD che, attraverso immagini delle nostre attività, musiche e del testo, illustri efficacemente cosa vuol dire fare scoutismo. Un mezzo per far conoscere bene la nostra associazione ancora a chi non ne ha capito. La proposta di Michela è accolta positivamente dal Consiglio.
- L'Assemblea Straordinaria di Zona si svolgerà, come comunicato in precedenza, il 17 e 18 Marzo. I Responsabili illustrano al Consiglio cosa si farà a questa Assemblea: momento di conoscenza del nuovo sentiero E/G con la presenza degli Incaricati Regionali alla Branca, a cui seguirà un approfondimento per singole Branche curato dai vari Incaricati di Branca di Zona; momento di spiritualità; approvazione del Bilancio; elezione di un membro di comitato femminile con l'incarico al Metodo e Stile; momento di verifica del Progetto Baobab, approvazione modifica regolamento Assemblea di Zona. Nunzio e Michela riferiscono che stanno cercando un luogo, ove fare l'Assemblea, che possa garantire un certo stile: dormire in tenda, fare eventualmente un fuoco, ma anche una struttura che possa ospitare coloro che non possono dormire in tenda, un ambiente che ci possa contenere tutti comodamente. La ricerca è molto ardua quindi in caso di responso negativo si farà a Mongiuffi Melia presso il Santuario della Madonna della Catena. Il Consiglio approva le istruzioni dei lavori per l'Assemblea. I Responsabili invitano i Capi Gruppi a far si che nelle proprie Comunità Capi scaturiscano candidati femminili per il posto vacante di membro di comitato.
- Il Tesoriere Natale Di Bartolo ricorda l'importanza del redigere i bilanci dei Gruppi e di presentarli alla Zona, come la Zona presenta il proprio bilancio alla regione. Il Bilancio non è da sottovalutare perché da esso vengono fuori le varie attività educative che il gruppo o la zona organizzano. Attenzione alle attività di autofinanziamento quando non hanno un significato. Il Bilancio se si stila in un certo modo diventa un vero e proprio strumento educativo. Infatti il Progetto di Zona si deve agganciare al Bilancio di Zona. Natale infine da lettura del Preconsuntivo 2006-2007 (coincidente con il Preventivo 2006 - 2007 non essendo stato presentato per approvazione) e Preventivo 2007 - 2008 che verranno approvati all'Assemblea. Antonio Campagna contesta la presentazione del Preventivo 2007 - 2008 per la mancanza del Programma di Zona 2007 - 2008. Si apre una lunga e variegata discussione fra i capi presenti sulla regolarità del pre-consuntivo ma il tesoriere ed il comitato cercano di spiegare la regolarità di tutto ciò dato che all'ultima Assemblea non è stato approvato alcun bilancio e da novembre a marzo non vi è stato altro momento per poterlo fare. Dopo lunga discussione chiarito il tutto si passa a decidere come dividere la somma della Zona accantonata per il Jamboree. Il comitato propone di dividerlo per singoli gruppi ma democraticamente vuole farlo decidere al Consiglio. Andrea Mazzù a nome proprio, e non del proprio gruppo (il capo gruppo Angelo Salvo aveva già lasciato il Consiglio), esprime il suo parere totalmente contrario e indica una divisione a singolo partecipante. Il Consiglio dopo vari interventi e lunghe discussioni fa presente che è una decisione che deve prendere il Comitato.
- Prende la parola Peppe Barrile che espone le eventuali modifiche da apportare al Regolamento dell'Assemblea di Zona, su suggerimento della Regione. Gli articoli da modificare sarebbero il 5 relativo alla validità sul numero dei capi presenti all'Assemblea di Zona che porterebbe da metà più uno a un terzo più uno il numero dei capi presenti: il Consiglio decide di non proporre la modifica all'Assemblea. IL 9 sul diritto di delega che sarebbe portato anche a chi si assenta per due volte consecuitive: anche questo il Consiglio decide di non far apportare alcuna modifica. Infine una modifica viene richiesta dai Responsabili in riferimento, in caso di elezioni, alla pausa di riflessione prima del voto da ridurla a un ora invece di due: il consiglio approva di farlo votare all'Assemblea.
- Infine nelle varie ed eventuali: Marisa Villari annuncia che è nata una bambina di nome Sofia a Santino Bruno e Giusi Trovato, i responsabili riferiscono del cordiale incontro fatto con l'Arcivescovo Mons. Calogero La Piana dove insieme al comitato è stato richiesto ufficialmente un assistente ecclesiastico, una eventuale sede di zona e una maggiore attenzione da parte della Chiesa Messinese all'AGESCI attraverso una maggiore conoscenza della nostra associazione da parte dei sacerdoti a partire dal Seminario. Inoltre l'Arcivescovo ha promesso una sua presenza ad un prossimo Consiglio di Zona e, all'inizio del prossimo anno scout, ad una eventuale Apertura di Zona. Nunzio riferisce di essere andato a parlare insieme a Davide Comunale con il Parroco di Camaro Padre Antonino Cento in riferimento ad una possibile sede di Zona presso i locali parrocchiali di Camaro. Nunzio esprime la sua soddisfazione perché i locali sono ottimali e Padre Cento vuole solo una presenza dell'Associazione nel quartiere ed una eventuale offerta. Il consiglio decidere di prendere i locali di Camaro come sede e magazzino di Zona. Al termine del Consiglio hanno preso la parola gli Incaricati al Tirocinio Giovanni e Cettina verificando il primo incontro di tirocinio effettuato. Su 33 tirocinanti si sono presentati solo 13, ma la cosa più dolente è che alcuni gruppi erano totalmente assenti mentre invece, per esempio, i ragazzi di Milazzo erano tutti presenti. Giovanni e Cettina invitano i capi gruppi a far partecipare i propri tirocinanti ai prossimi incontri. I responsabili ricordano che chi non parteciperà almeno ad un incontro di tirocinio di zona non avrà il "nulla osta" ai campi di formazione.
Il Consiglio di Zona si chiude (con qualche capo in meno rispetto all'inizio) alle ore 21.10.

  Marco Grassi


Torna alla pagina principale