Agesci nazionale Agesci Sicilia Zona dello Stretto
Branca L/C
Branca E/G
Branche R/S
Capi
Protezione Civile
 
ZONA DELLO STRETTO
Home
Comitato ed Incarichi
Gruppi
Eventi
Documenti
Rassegna Stampa
Villetta B.P. 
News in Pdf 
 
BRANCHE
Branca L/C
Branca E/G
Branca R/S
 
ALTRO
Campi formazione
Protezione Civile
Pace
Non violenza
Solidarietà
Arcidiocesi
 
MASCI
Comunità
 
CALENDARIO EVENTI
 
LINK
AGESCI.org - Sito nazionale
Campo Regionale 2012
Rivendita scout Cooperativa La Nuova Zagara
MASCI Sicilia
Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
Dipartimento della Protezione Civile
Progetto Baobab
Forum del Terzo Settore
Siti Cattolici Italiani
Centro Servizi per il Volontariato
Rete Lilliput - Per un'economia di giustizia
TuttoScout - Gli Scout in Italia
Portale del Progetto OpenScout
 
CONTATORE ACCESSI
740128
 
29 Gennaio 2007

Gli scout hanno ricordato il sacrificio di Graziella Campagna

 Gli scout hanno ricordato il sacrificio di Graziella Campagna

Sabato 27 Gennaio a Saponara si è svolto un incontro per ricordare l'efferata uccisione di Graziella Campagna. Una giovane stiratrice di diciassette anni uccisa barbaramente dalla Mafia a Forte Campone nel 1985. La manifestazione è stata fortemente voluta dagli scout messinesi dell'A.G.E.S.C.I. in occasione dell'annuale incontro della Conversione di San Paolo della Branca Rover e Scolte.
All'interno della Palestra di Saponara, dedicata proprio a Graziella Campagna, più di trecento scout hanno potuto maggiormente conoscere la triste vicenda di questa loro coetanea. Attraverso le immagini di una nota trasmissione di cronaca nera della Rai si sono potuti rivivere le vicende e le cause di questa triste pagina della nostra storia recente.
All'incontro erano presenti alcuni familiari di Graziella Campagna, il fratello Pasquale e le sorelle Rosaria e Giuseppina, il Sindaco di Saponara Salvatore Curreri, l'Assessore Provinciale alla Pubblica Istruzione Vincenzo Spoto ed il Parroco di Saponara Padre Francesco Ruggeri. La manifestazione, introdotta da Michela Trevisan e Nunzio Turiaco Responsabili di Zona dello Stretto dell'A.G.E.S.C.I., è stata aperta dalla lettura di una lettera di San Paolo Apostolo ed inoltre dal messaggio inviato dall'On. Francesco Forgione Presidente della Commissione Nazionale Antimafia. A conclusione dell'incontro si è snodata dalla palestra una fiaccolata che, dopo aver percorso le principali strade di Saponara, ha raggiunto la tomba di Graziella Campagna sita all'interno del locale Cimitero. Gli scout hanno deposto un omaggio floreale e, sempre a piedi, hanno raggiunto Forte Campone luogo simbolo di tutta la vicenda perchè fu il luogo dove fu ritrovato il corpo della giovane stiratrice. Dopo circa due ore e mezza di cammino i Rover e le Scolte hanno raggiunto la lapide di Forte Campone e quindi hanno pernottano per poi partecipare all'alba alla Santa Messa presieduta da Padre Marco D'Arrigo Parroco del Sacro Cuore di Milazzo. Le attività si sono concluse con l'apertura ufficiale del Capitolo di Zona "Le radici cà tiengo" che coinvolgerà per l'anno scout in corso tutti i Clan dei vari Gruppi Scout della Zona.
Questa manifestazione è stata voluta espressamente dall'A.G.E.S.C.I. proprio in un momento particolare che sta vivendo la famiglia Campagna. Infatti lo scorso 10 Settembre la Corte d'Assise di Messina ha scarcerato il boss palermitano Gerlando Alberti junior condannato l'11 Dicembre 2004 all'ergastolo per l'omicidio della diciassettenne di Saponara. L'ennesimo duro colpo, dopo oltre 21 anni di sofferenze, che sopporta la famiglia Campagna che ha spinto il Ministro della Giustizia Clemente Mastella a inviare i suoi ispettori al Tribunale di Messina. Ora mentre ancora si attendono le risultanze degli accertamenti ministeriali il ricordo, la sensibilizzazione delle giovani generazioni diventano doveri morali in una società che non può e non deve dimenticare.
Pasquale Campagna nel discorso pronunciato ai numerosi ragazzi scout presenti ha detto: «In quest'ultimo periodo in noi era calato un forte scoramento e una grande delusione. Pensate che la sentenza fu depositata 10 giorni dopo la scadenza nei termini. Ma il vostro entusiasmo, la determinazione che avete mostrano per organizzare quest'incontro ci danno la forza per andare fino in fondo. Non chiediamo altro che verità e giustizia». Infine l'Incaricato Scout alla Branca Rover e Scolte Franco Sorrenti ha voluto dire: «Graziella Campagna non ha potuto scegliere il proprio destino, ma è oggi il simbolo di legalità, della giustizia, della strada giusta da intraprendere, sulla scorta dell'esempio della Conversione di San Paolo»

  Dott. Marco Grassi

Scarica Documento per graziella campagna 1.jpg
Scarica Documento per graziella campagna 2.jpg
Scarica Documento per graziella campagna 3.jpg
Scarica Documento per graziella campagna 4.jpg
   


Torna alla pagina principale