Agesci nazionale Agesci Sicilia Zona dello Stretto
Branca L/C
Branca E/G
Branche R/S
Capi
Protezione Civile
 
ZONA DELLO STRETTO
Home
Comitato ed Incarichi
Gruppi
Eventi
Documenti
Rassegna Stampa
Villetta B.P. 
News in Pdf 
 
BRANCHE
Branca L/C
Branca E/G
Branca R/S
 
ALTRO
Campi formazione
Protezione Civile
Pace
Non violenza
Solidarietà
Arcidiocesi
 
MASCI
Comunità
 
CALENDARIO EVENTI
 
LINK
AGESCI.org - Sito nazionale
Campo Regionale 2012
Rivendita scout Cooperativa La Nuova Zagara
MASCI Sicilia
Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
Dipartimento della Protezione Civile
Progetto Baobab
Forum del Terzo Settore
Siti Cattolici Italiani
Centro Servizi per il Volontariato
Rete Lilliput - Per un'economia di giustizia
TuttoScout - Gli Scout in Italia
Portale del Progetto OpenScout
 
CONTATORE ACCESSI
739250
 
30 Novembre 2006

Messaggio dei nuovi Responsabili a tutti i Capi della Zona

 Messaggio dei nuovi Responsabili a tutti i Capi della Zona

"Un giorno un pezzo di ghiaccio si staccò dalla banchisa polare. Gli avevano sempre detto che se fosse scivolato nel mare, si sarebbe perso in esso. Era dunque terrorizzato da questo pensiero, ma allo stesso tempo aveva il desiderio di esplorare il mondo oltre le interminabili distese di ghiaccio alle quali aveva appartenuto per tanto tempo. Sapeva che il mare lo avrebbe condotto in luoghi sconosciuti e avventurosi, ma sapeva anche che, avvicinandosi all'equatore, il calore del sole lo avrebbe sciolto. Fu così che un tiepido mattino di sole gli parlò dicendogli che, se avesse rinunciato alla sua identità, avrebbe trovato qualcosa di molto più grande a cui appartenere. Decise così di intraprendere quel viaggio lasciandosi poco a poco sciogliere dal calore del sole che lo rese un tuttuno con il mare, e, in quest'immensità, si sentì finalmente libero di portare se stesso a chiunque l'avesse incontrato."

Carissimi, dopo un primo impatto purtroppo non molto "felice" dell'elezione a Responsabili, desideriamo rendervi partecipi di alcune riflessioni fatte e che speriamo condividerete in quanto riteniamo sia forte la responsabilità del servizio verso i ragazzi che il Signore ci ha affidato.
Siamo convinti che il nostro primo compito sia quello di fare in modo che la Zona sia per tutti un punto di riferimento e di crescita nel quale incontrare i valori dello Scoutismo in cui tutti crediamo. Ciò che progetteremo e realizzeremo avrà il preciso intento di conoscerci meglio, anche attraverso l'esternazione delle proprie idee e del proprio senso critico, allo scopo di perseguire quello che è alla base di ogni Comunità che voglia definirsi Cristiana, e cioè l'amore e la stima reciproca.
Siamo certi che le nostre Comunità Capi siano ricche di valori umani, sensibili ai problemi della società, propositive, impegnate nel mondo del lavoro e dello studio, operative nell'ambito parrocchiale e con un buon livello di Formazione Capi; eppure, nonostante questo, esistono incomprensioni, difficoltà di dialogo, pregiudizi e soprattutto poca stima gli uni degli altri, tali da rendere il nostro operato certamente scoutisticamente apprezzabile ma sicuramente avvilente e deludente nell'esempio di Testimonianza Cristiana.
Purtroppo la nostra razionalità umana, il nostro "senso di giustizia" e il nostro orgoglio personale spesso hanno il sopravvento sull'Amore che il Signore ci ha insegnato ed invitato ad annunciare. Noi, comunque, sappiamo che dalle "macerie" dei nostri errori dobbiamo imparare a trarre profitto per poi così ricominciare a costruire un "edificio" con fondamenta diverse, lasciandoci guidare dallo Spirito che è in noi e dalla forza del perdono.
Perciò, affidiamoci alla preghiera e prendiamo esempio dalla Parola di Dio che ci dice:

"nessuno mette una pezza di stoffa nuova sopra un vestito vecchio; perché il tessuto nuovo strappa il vecchio, e il danno è anche peggiore."
                                                                                Matteo 9, 16

Alla luce di ciò, cerchiamo di ascoltare la chiamata che il Signore fa a ciascuno di noi e, andando oltre il nostro amor proprio, realizzare il Progetto che Egli stesso ha predisposto; Lui che è il solo ad indicarci la giusta Via da percorrere, affinché si compia non la nostra, ma la Sua Volontà.

Messina 30 Novembre 2006
  Buona Strada
Michela e Nunzio


Torna alla pagina principale