Agesci nazionale Agesci Sicilia Zona dello Stretto
Branca L/C
Branca E/G
Branche R/S
Capi
Protezione Civile
 
ZONA DELLO STRETTO
Home
Comitato ed Incarichi
Gruppi
Eventi
Documenti
Rassegna Stampa
Villetta B.P. 
News in Pdf 
 
BRANCHE
Branca L/C
Branca E/G
Branca R/S
 
ALTRO
Campi formazione
Protezione Civile
Pace
Non violenza
Solidarietà
Arcidiocesi
 
MASCI
ComunitÓ
 
CALENDARIO EVENTI
 
LINK
AGESCI.org - Sito nazionale
Campo Regionale 2012
Rivendita scout Cooperativa La Nuova Zagara
MASCI Sicilia
Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
Dipartimento della Protezione Civile
Progetto Baobab
Forum del Terzo Settore
Siti Cattolici Italiani
Centro Servizi per il Volontariato
Rete Lilliput - Per un'economia di giustizia
TuttoScout - Gli Scout in Italia
Portale del Progetto OpenScout
 
CONTATORE ACCESSI
754188
 
14 luglio 2009

Gruppo di ragazzi dell'Abruzzo in Sicilia

 Gruppo di ragazzi dell

Grazie ad un progetto che ha visto uniti il Masci e l'Agesci, un gruppo di ragazzi delle zone terremotate dell'Abruzzo potrÓ trascorrere un periodo di vacanza in Sicilia.
Il gruppo Ŕ giunto a Messina domenica mattina ed Ŕ stato accolto dalla ComunitÓ Masci messinese e dal Gruppo Scout Messina 6 presso la sede di Montalto.
All'accoglienza erano presenti anche responsabili della Croce Rossa Italiana che sta supportando l'iniziativa.
Dopo aver scambiato messaggi di saluto, Ŕ stata offerta la prima colazione al gruppo giunto con la nave da Salerno.
Offerto anche il pranzo a sacco utile per il viaggio alla volta di Trapani dove il Masci curerÓ il soggiorno.
Mentre gli ospiti ammiravano il panorama dello Stretto dalla sede di Montalto giunge, in tempo reale, la notizia di una nuova forte scossa tellurica nelle localitÓ lasciate da poco e subito i ragazzi si mettono in collegamento con le loro famiglie.
Un momento che parla dell'ansia che si vive ancora in quei luoghi.
Non si poteva non ricordare, nel discorso di benvenuto, il terremoto di Messina del 1908 nel quale il nostro popolo ha vissuto le stesse vicende di questa gente.
Una storia che parla di dolore ma anche di rinascita.
Al termine del lieto incontro ci si Ŕ salutati con un arrivederci in Abruzzo.

  Giacomo


Torna alla pagina principale